Informazioni Generali

Informazioni Generali

CAPITALE: LUSAKA

 

LINGUA: la lingua ufficiale è l’inglese, mentre le lingue veicolari sono anche il Bemba, il Nyanja, il Tonga e il Losi oltre a numerosi dialetti locali.

 

MONETA: Kwacha zambiana (ZMK) con controvalore di 1 € = 6.250 Kwacha circa.

 

FUSO ORARIO: + 1 ora rispetto all’Italia; stesso orario quando in Italia vige l’ora legale (da marzo a ottobre).

 

DOCUMENTI NECESSARI: Passaporto con validità residua di almeno sei mesi dal momento dell'arrivo nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese, presente in Italia.

 

DOCUMENTI PER MINORI: Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale.

 

VISTI: necessario; può essere ottenuto presso l'Ambasciata dello Zambia a Roma, ovvero direttamente all'aeroporto di Lusaka o presso altri posti di frontiera.
I costi sono i seguenti:


1) presso l’Ambasciata zambiana a Roma: Euro 30 per un ingresso singolo e per una durata    massima 30 giorni, Euro 40 per un ingresso doppio, Euro 50 per un ingresso multiplo per una durata massima 30 giorni;

2) all’arrivo nel Paese: dollari USA 50 per un ingresso singolo per una durata massima di 30 giorni, dollari USA 80 per un ingresso doppio e dollari USA 160 per un ingresso multiplo per una durata massima di 30 giorni (i sopracitati visti possono essere estesi per ulteriori 60 giorni presso l’Ufficio Immigrazione di Lusaka, Ndola e Livingstone).

E’ importante evitare di permanere nel Paese con il visto scaduto o circolare sprovvisti di passaporto. Le Autorità locali, infatti, potrebbero fermare e trattenere lo straniero trovato sprovvisto della suddetta documentazione. In caso di arresto da parte delle Autorità locali, il connazionale deve insistere affinchè le Autorità locali  prendano immediatamente contatto con l’Ambasciata d’Italia (Convenzione di Vienna – Diritti del cittadino italiano in Paesi stranieri). Si sono verificati casi in cui ciò non è avvenuto.

 

PREFISSO DALL’ITALIA: 0039

PREFISSO PER L’ITALIA: 00260

 

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE/CONSIGLIATE: Le malattie molto diffuse anche nelle città sono l’AIDS, la malaria, la tubercolosi, la bilarzia, la meningite, la poliomielite e il colera.
Sono consigliate, previo parere medico,  le vaccinazioni per epatite, tetano, tifo e la profilassi antimalarica.
I viaggiatori che dallo Zambia si rechino in Sud Africa e quelli provenienti dal Sud Africa diretti in Zambia devono aver effettuato la vaccinazione contro la febbre gialla.
Ciò si applica anche a coloro che - provenienti dallo Zambia – siano semplicemente in transito in Sud Africa. Si ricorda che è necessario effettuare la vaccinazione almeno 10 giorni prima della partenza.

Si consiglia inoltre di:
- adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara;
- consumare solo verdure cotte;
- bere acqua minerale in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio;
- consumare solo frutta sbucciata;
- portare con sé farmaci di base e antibiotici a largo spettro, data la difficoltà di reperire medicinali in loco.

Avvertenze
È importante tenere conto che alcuni prodotti farmaceutici considerati assai comuni in Italia, quali psicofarmaci, calmanti ed antidepressivi (ad esempio il Valium o il Prozac) sono considerati dalla legge locale stupefacenti se non accompagnati da prescrizione medica.  Si invita, pertanto, qualora non si possa evitare di portare con sé tali prodotti, di munirsi di prescrizione medica tradotta in lingua inglese, portando con sé solo la quantità indicata nella ricetta medica. Si sono verificati, infatti, casi di arresto e di incriminazione per traffico di stupefacenti per il semplice possesso di quantità anche limitate di psicofarmaci in eccesso rispetto alla quantità prescritta. In alcuni di tali casi gli arrestati risultavano essere in possesso di ricetta medica

Segnala la pagina
e-mail destinatario
e-mail mittente